MilleBattute ERITREA

DIMENTICATEMI

Cercami tra qualche anno e non mi troverai.
Giurami che non mentivi quando mi dicevi sei bella, bella più di ogni altra cosa.

Da troppo tempo la sabbia si posa indisturbata.
Il sole incendia l'aria e soffoca le volontà sul nascere.
La luce e' straripata bruciando tutte le sfumature, celando l'abbandono.

Uomini incontrano uomini nel limbo delle cento locande, unico cuore ancora pulsante nelle mie lande ferite.
Nessuno mi nomina più.
Dimenticata ancor prima di scomparire.
La mia gente non smette mai di sorridere anche se la dolce vita è ormai amara miseria.

Crollo, mentre suona il tango dai vecchi grammofoni.
Me ne andrò in punta di piedi, la regina della festa, danzando sulle note dell'orchestra:

Dimenticatemi Come un triste ricordo Che ognuno porta in cuor Col segreto dolor. Dimenticatemi Senza troppo rimpianto Voi troverete ancor Un sorriso d’amor. E quando il disco smetterà di girare, resterà polvere di corallo.

Testo e foto Camilla Piana.

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi