News

La stagione delle mante a Mesharifa

Il 5 Ottobre il clima, le temperature e il meteo marino sono perfetti per una crociera in Sudan con itinerario “One Way” che include Mesharifa e l’annuale appuntamento con le mante.
L’imbarco è a Port Sudan, e la prima immersione sarà la check dive. Successivamente l’immersione di grande fascino con la penetrazione nel famoso relitto dell'Umbria.
Seguiranno le immersioni in risalita verso Nord: Sanganeb, Sha’ab Rumi, Qita el Banna, quindi Shambaia e la magnifica indimenticabile terna: Angarosh, Abington e Merlo.
Giunti a Shambaia siamo solo ad un’ora e mezza di navigazione da Mesharifa.

L’ isola di Mesharifa  si trova nella parte estrema meridionale del golfo di Dungonab, solo 4 miglia da un piccolo villaggio di pescatori, Mohammed Qol, unica baia accessibile per sbarcare o imbarcare durante le crociere “One Way” dell’autunno sudanese.
Nelle lagune di Mesharifa, durante l’estate, si radunano le mante per riprodursi intrattenendosi poi fino a metà novembre: una affascinante occasione per trovarle e nuotare insieme.
Giunti in prossimità delle lagune eccoci con gli occhi puntati all’orizzonte vicino e lontano, per avvistare il segnale atteso: le scie di corrente, dove si addensa il plancton, le punte triangolari arricciate o distese delle ali delle mante che nuotano in superficie inseguendo il loro pasto. Cornice il cielo azzurro, i profili dorati delle montagne così vicine, i voli delle sterne, in un arcobaleno monotematico di tutti gli azzurri, blu e turchesi che si possano immaginare.
Il momento è incantevole: snorkel, pinne e maschera e nuotiamo con loro.
Qualche minuto, e, dimentichi ogni cosa, voliamo. Le immagini possono descrivere più di quanto si possa dire.

Normalmente le crociere hanno una durata di una settimana, c’è la possibilità, sempre con Fly Dubai, di estenderle a 10 giorni, il che arricchirebbe oltremodo il viaggio con la possibilità di esplorare anche le isole circostanti nonché andare a fare immersione alle splendide secche di Abu Shagara: uno splendido acquario che siamo sempre costretti a trascurare poiché, ahimè, la settimana è sempre troppo breve.
Lo sbarco avverrà a Mohamed Qol, 3 ore in pulmino per giungere a P.Sudan e quindi all’aereoporto, lungo una strada piana asfaltata, ulteriore occasione di qualche bella visione della terra sudanese.

MariaCristina

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi