Dancalia ETIOPIA

Dancalia, la terra di nessuno; deserto torrido e inospitale, luogo di colori ed emozioni estreme. Un “viaggio nel nulla” in terra Afar. Un mondo di luce, di laghi salati, di piste non segnate, di fiumi di lava e carovane del sale. Un emozione che rimarrà scolpita nella mente, negli occhi e nel cuore. Con MASSIMO BICCIATO

Tour
dal 26 dic. al 7 gen. 2.920 €

gadegeyDANCALIA
viaggio tra cultura popoli e natura
Magia e Colori della Dancalia

dal 26 dicembre al 7 gennaio
Quota Base 2.920 euro
SCONTO advance booking 150 euro entro il 30 giugno
Accompagnatore Massimo Bicciato

Gadegey in lingua Afar significa buongiorno, grazie, come va.. e da sempre i nostri viaggi iniziano con il buongiorno in lingua originale.
Dancalia, la terra di nessuno, deserto torrido e inospitale, luogo di colori ed emozioni estreme. Un “viaggio nel nulla” incontrando i nomadi Afar, i loro villaggi e i mercati. Un mondo di luce, di laghi salati, di piste non segnate e di fiumi di lava. Durante i nostri viaggi in questa terra magica attraverseremo la depressione dancala, che si trova 120 metri sotto il livello del mare, passando per il lago Afrera, il vulcano Erta Ale sempre attivo e la piana di Dallol. Incontreremo le carovane del sale guidate dagli Afar popolo nomade, fiero e geloso della propria tradizione. Cercheremo di condividere con loro la dura vita di questa terra di confine e apprezzandone la millenaria cultura che si è forgiata nei secoli con la natura e dentro la natura.
L’Etiopia è una terra meravigliosa e dura, dove il ritmo della vita è scandito dalla luce e dal buio. Le persone e i luoghi che vedremo lungo il nostro cammino ci regaleranno emozioni forti e indimenticabili.

Nessuna carovana raggiunge il suo miraggio,
ma solo i miraggi mettono in cammino le carovane

(proverbio africano)

 

PROGRAMMA spedizione
martedì
26 dicembre ITALIA - ADDIS ABEBA
mercoledì 27 dicembre da ADDIS ABEBA a MAKALLE’ volo
giovedì 28 dicembre  da MAKALLE’ ad HAWZEN
venerdì 29 dicembre da HAWZEN a MEDALABY
sabato 30 dicembre da MEDALABY ad AHMED ELA trekking
domenica 31 dicembre AHMED ELA Dallool e Piana del sale
lunedì 1 gennaio da AHMED ELA ad AFDERA
martedì 2 gennaio  da AFDERA all’ERTA ALE
mercoledì 3 gennaio dall’ERTA ALE a SEMERA
giovedì 4 gennaio da SEMERA ad AWASH
venerdì 5 gennaio da AWASH a NAZARETH
sabato 6 gennaio da NAZARETH ad ADDIS ABEBA
domenica 7 gennaio volo ADDIS ABEBA - ITALIA


OPERATIVI VOLO ETHIOPIAN DA MILANO
26 dicembre MILANO - ADDIS 22.50 - 07.00 (+1)
27 dicembre ADDIS - MAKALLE'  10.30 – 11.55
6 gennaio ADDIS - MILANO 23.55 - 04.20 (+1)
 

1° GIORNO martedì 26 dicembre ITALIA – ADDIS ABEBA
Ritrovo a Milano Malpensa ed imbarco su volo di linea Ethiopian Airlines con destinazione Addis Abeba.
2° GIORNO mercoledì 27 dicembre da ADDIS Abeba a MAKALLE’ (volo)
Arrivo ad Addis Abeba nelle prime ore della mattina, registrazione visto ingresso e volo interno su Makallè, arrivo e check in presso Hilltop Hotel. Se ci sarà abbastanza tempo visita alle celebrazioni della festa di San Gabriele.
3° GIORNO giovedì 28 dicembre da MAKALLE’ ad HAWZEN (120 km asfalto)
Dopo colazione breve visita della città, capitale della regione del Tigray. Si percorre poi la strada che porta verso Hawzen, attraversando l’altopiano del Gheralta, uno splendido massiccio roccioso con alte guglie che ospitano le più belle chiese rupestri della zona. Si incontra per prima la chiesa di Abraha Atsbeha, costruita in parte dagli italiani nel 1928. La caratteristica comune di queste chiese è di essere scavate direttamente nella roccia delle montagne, alcune di esse sono costruite in luoghi impervi, per preservarle dalle incursioni degli “infedeli”. Si prosegue poi con un trekking per visitare la chiesa di Mariam Korkor, posta sulla cima di una roccia. Nel pomeriggio trasferimento nella zona del Gheralta nel lodge previsto, secondo disponibilità.
4° GIORNO venerdì 29 dicembre da HAWZEN  a MEDALABY (160 km asfalto + pista )
Partenza di buon mattino per iniziare la vera e propria discesa verso la depressione dancala. Si percorrono le piste rocciose che dai 1700 metri del Tigray portano verso la piana desertica e salata. Il panorama cambia e si inaridisce, il caldo inizia a farsi sentire. Si incontrano i primi insediamenti Afar, gli unici abitanti che sono in grado di sopravvivere nel torrido e inospitale deserto. Fermata nel villaggio di Berhale, crocevia strategico del passaggio delle carovane di cammelli che trasportano il sale dalla piana fino a Makallè. Qui si ingaggeranno le guide locali Afar e la scorta militare che ci accompagnerà per tutta la zona del Triangolo Afar. Da Berhale raggiungeremo il villaggio Afar di Medalaby a ridosso del greto del fiume Saba usato dai carovanieri come pista di passaggio.Qui sistemeremo la nostra base per la notte e la cucina da campo.Pernottamento sotto le stelle.
5° GIORNO sabato 30 dicembre da MEDALABY ad AHMED ELA (17 Km trekking + 40 Km asfalto/sterrato)
Partenza a piedi alle prime luci dell’alba, per il trekking lungo il canyon del fiume Saba. Percorreremo la pista dei carovanieri Afar. Durante i circa 17 chilometri incroceremo carovane in entrambi i sensi: chi si dirige verso la piana e trasporta foraggio per gli animali, chi torna dalla piana con il carico di sale. I paesaggi sono magnifici, le rive del fiume sono punteggiate di capanne Afar e da carovane al riposo. Al termine del trekking sosteremo nella piccola oasi di Assobole per il pranzo prima di proseguire in macchina fino ad Ahmed Ela, ultimo insediamento prima della piana. Pernottamento sotto le stelle.
6° GIORNO domenica 31 dicembre AHMED ELA, DALLOL e PIANA del SALE
In mattinata ci dirigeremo verso il cratere collassato di Dallool, visibile come una piccola collinetta. Con una camminata di circa 30 minuti raggiungeremo la cima, di fronte a noi prenderà forma uno spettacolo straordinario: formazioni di sale e zolfo cristallizzate, pozze d’acqua di un verde intenso bagnano sponde sulfuree e ribollenti che formano una tavolozza di colori incredibile. Uno spettacolo primordiale, dove si può chiaramente percepire la forza della terra che si trova sotto i nostri piedi. Ritorno al campo di Ahmed Ela per cena e pernottamento.
7° GIORNO lunedì 1 gennaio da AHMED ELA ad AFDERA (210 Km asfalto + sterrato)
Percorreremo pochi chilometri per addentrarci nella luccicante piana del sale a -120 metri sotto il livello del mare, dove viene estratto il sale dalla crosta terrestre. Incontro con i tagliatori presenti già di buon mattino. Rompono la crosta di sale con particolari asce, poi la rifilano in blocchi rettangolari detti amoliè, infine la caricano sui cammelli secondo precise logiche di carico. A quel punto sale inizia la sua lunga marcia fino a Berhale, circa 48 km da dove sarà poi caricato sui camion per arrivare a Makallè e in tutta l’Etiopia.
Rientreremo ad Ahmed Ela per il pranzo e subito dopo partenza alla volta di Afdera
e del suo omonimo lago, chiamato anche lago Giulietti in quanto scoperto dai primi esploratori italiani. La strada attraversa spettacolari piste sabbiose con rocce di ossidiana e rada vegetazione. All’arrivo al lago sistemeremo le tende sulle sponde del lago. Il lago è molto salino e molto caldo, sulle sue rive ferve l’attività estrattiva del prezioso minerale. Pernottamento in campo tendato.
8° GIORNO martedì 2 gennaio da AFDERA all’ERTA  ALE (180 Km asfalto + pista)
Dopo colazione visita delle saline dove centinaia di lavoratori estraggono e lavorano il sale che viene raccolto in enormi vasche di evaporazione, semi lavorato sul posto e caricato per il trasporto su ruota. Dopo la visita alle saline inizia il nostro avvicinamento al vulcano Erta Ale. Piccoli insediamenti Afar caratterizzano queste piste e segnano un percorso difficilmente riconoscibile agli occhi di un viaggiatore, per questo motivo saremo accompagnati dalle migliori guide Afar del territorio. Sosta al villaggio di Kurswad per ottenere i permessi di salita sull’Erta Ale. Si prosegue lungo la pista che si sviluppa sulla lava del vulcano. 17 chilometri che verranno percorsi in auto in circa 2 ore, fino al campo base dove lasceremo i fuoristrada. Nel tardo pomeriggio inizia la salita sull'Erta Ale, “la montagna che fuma” in lingua Afar, alto 613 metri. I 10 km che ci separano dal cratere verranno percorsi senza fretta in circa 4 ore, essendo il dislivello totale di soli 400 metri. Raggiunta la sommità, assisteremo a uno spettacolo unico al mondo avvicinandoci fino al bordo della caldera (se l’attività del vulcano lo permetterà). Un lago di lava ribollente si stende a pochi metri da noi. Frugale cena e pernottamento all’aperto, riparati da piccoli muretti a secco.
9° GIORNO mercoledì 3 gennaio da ERTA  ALE a SEMERA (290 Km pista + asfalto)
Dopo aver assistito all’alba sul cratere, spettacolo unico al mondo, inizia la discesa verso il campo base dove ci attendono i fuoristrada. Avremo modo di osservare tutta la crosta vulcanica con strati sovrapposti delle varie eruzioni. Una volta al campo godremo di una sostanziosa colazione, prima di partire verso Semera. Discenderemo la pista lavica affrontata il giorno precedente in salita per abbandonare lo sterrato in favore del più comodo asfalto. Raggiungeremo Semera nel tardo pomeriggio visitando, se possibile, alcuni insediamenti Afar lungo il percorso. Non è mai facile stabilire con certezza la presenza di villaggi Afar in quanto essi si muovono in base alla presenza di vegetazione per capre e cammelli, praticando ancora una vita semi nomade. Semera è il capoluogo della regione Afar, non presenta particolari peculiarità, se non quella di offrire un discreto hotel; dopo alcune notti di campo e sotto le stelle una buona doccia è molto apprezzabile. Pernottamento al Semera Hotel o similare.
10° GIORNO giovedì 4 gennaio da SEMERA ad AWASH (420 km asfalto)
Giornata di trasferimento su strada asfaltata, restando sempre nella regione Afar, ma avvicinandosi a una maggiore concentrazione urbana. La strada è molto frequentata da autoarticolati che trasportano merci da e per Gibuti, sbocco al mare utilizzato dall’Etiopia per tutti i traffici in entrata o uscita dal paese. In prossimità di Awash si entra nel Parco Nazionale, che prende il nome dall’omonimo fiume. Pernottamento presso Animalia Lodge o similare, secondo disponibilità.
11° GIORNO venerdì 5 gennaio da AWASH a NAZARETH (145 Km asfalto)
Alle prime luci dell’alba visita al Parco nazionale: orici, facoceri, dik dik, babbuini e coccodrilli popolano questa grande distesa di savana erbosa. L’alba è uno dei momenti migliori per gli avvistamenti, soprattutto in prossimità del corso dell’Awash, che con la sua ricchezza d’acqua attira molti animali. Visita alle cascate all’interno del parco e dopo pranzo partenza per la città di Nazareth (Adama). Sistemazione in hotel e tempo a disposizione per relax. Pernottamento in hotel.
12° GIORNO sabato 6 gennaio da NAZARETH' ad ADDIS ABEBA  (90 km asfalto)
Dopo colazione inizia l’ultimo trasferimento stradale verso la capitale. Sosteremo per il pranzo nella zona dei laghi intorno a Debre Zeit, molto suggestiva e già a una discreta altitudine. Questa è una delle zone considerate “di villeggiatura” per i benestanti della città. Arrivo ad Addis nel primo pomeriggio. Camere day use disponibili presso Hotel Ambassador o similare fino alla partenza. Tempo utile per una breve visita della città e shopping in base al tempo a disposizione. Cena di saluto all’Etiopia e trasferimento in aeroporto  per il volo di ritorno.
13° GIORNO domenica 7 gennaio volo ADDIS ABEBA - ITALIA
Arrivo in mattinata in aeroporto.

IMPORTANTE
Il programma potrà subire variazioni o essere invertito su decisione insindacabile del Capo Spedizione e del Tour Leader in base alle condizioni meteo stradali, nell'interesse dei partecipanti

 

QUOTA BASE 2.920 euro

QUOTA COMPRENDE

  • Volo aereo Ethiopian Airlines da Milano
  • Volo interno Ethiopian Airlines
  • Addis Abeba Hotel 4* in camera doppia day use
  • Hotel 2-3* fuori Addis Abeba, camere doppie
  • Campo tendato nella regione dancala
  • Trattamento di pensione completa con acqua e soft drinks
  • Accompagnatore dall’Italia
  • Veicoli Toyota Land Cruiser 4X4, capacità fino a 3/4 ospiti per auto
  • Autista - guida con buona conoscenza della lingua Inglese
  • Materiale da campeggio
  • Auto di supporto (pick-up), con cuoco e materiale da campeggio
  • Permessi e Tasse governative
  • Mance per fotografie, capi villaggio, scout, militari e guide locali
  • Assicurazione medico bagaglio


QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aeroportuali 230 euro
  • Assicurazione Annullamento 80 euro
  • Visto di ingresso 50 euro da saldare in loco
  • Bevande alcoliche
  • Spese extra di carattere personale
  • Mancia staff suggerita 50 euro


SUPPLEMENTI

  • Partenze da altri aeroporti 150 euro
  • Supplemento Singola 280 euro


PENALI ANNULLAMENTO
25% della quota di partecipazione fino a 90 gg di calendario prima della partenza
50% della quota di partecipazione da 89 a 60 gg di calendario prima della partenza
90% della quota di partecipazione da 59 a 30 gg di calendario prima della partenza
100% della quota di partecipazione dopo tali termini

VISTI
Fornire scansione del passaporto. Il passaporto dovrà avere validità di minimo 6 mesi dalla data di rientro in Italia e 2 pagine libere affiancate. Il visto etiope viene rilasciato in aeroporto con pagamento di 50 dollari.
VACCINAZIONI
Al momento nessuna vaccinazione è obbligatoria per entrare in Etiopia. Consigliata la vaccinazione contro la febbre gialla. Altri consigli di vaccinazioni di tutela sono: antitifica e anti epatite. La profilassi antimalarica con Malarone (consigliato) o Lariam (sconsigliato) soggetta a valutazione personale, ma non necessaria per la zona dancala.
MEDICINE
Portare con sé tutte le medicine di uso personale, inoltre è sempre bene avere un analgesico comune, un antipiretico, antidiarroico tipo Dissenten, cerotti,disinfettante e una buona scorta di sali minerali in bustina.
COMUNICAZIONI
La copertura per la rete cellulare è presente nelle maggiori città e in alcune zone remote ma non con continuità.
FUSO ORARIO
La differenza con l’Italia è di +2 ore ( +1 quando in Italia è in vigore l’ora legale).
VALUTA
In Etiopia ha corso legale il Birr. Non è necessario munirsi di Dollari USA se non per il visto d’ingresso. E' possibile cambiare Euro in Birr in tutte le banche di Addis. Carte di credito non accettate. Munirsi di contante adeguato alle proprie esigenze.
CASSA COMUNE
Per spese di gruppo come mancia ai capi villaggio, permessi fotografici ecc.. si istituirà una cassa comune che verrà richiesta ad ogni partecipante a inizio viaggio e gestita dal capo spedizione.
LINGUA
La nostra guida locale parla inglese.
CLIMA
Il clima, nei periodi dei nostri viaggi, è caldo ma non troppo umido. Ad Addis che si trova a 2.400 metri di altezza, le giornate sono tiepide e le notti fresche, man mano che ci si sposta verso Nord scendendo di quota, la temperatura aumenta fino a raggiungere picchi di 35 – 40 gradi nella depressione dancala.
TRASFERIMENTI
Spostamenti effettuati a bordo di jeep Land Cruiser 4x4 da 3 o 4 posti più l'autista, su strade asfaltate, sterrate o piste non sempre in buone condizioni.
CUCINA E BEVANDE
La cucina tradizionale etiope è a base di carne di capra. Sicuramente il viaggio in Etiopia non sarà ricordato per l’ottima qualità del cibo! Durante il campo tendato saranno la nostra guida e il cuoco da campo a occuparsi della cucina, che per ragioni sanitarie sarà molto semplice ed essenziale: riso, vegetali cotti, scatolame, frutta.
VOLTAGGIO
La corrente in Etiopia è 220 volts. Si consiglia di munirsi di adattatore universale, anche se in molti hotel ci sono prese di tipo europeo.cità, molto utile quindi una torcia elettrica.
FOTOGRAFIA E VIDEO
Come in tutto il resto del mondo è vietato fotografare: aeroporti, ponti, installazioni militari e militari in divisa. Altri suggerimenti verranno via via forniti dalle nostre guide.
MANCE
E’ buona norma lasciare la mancia per i servizi ricevuti dal nostro staff locale. Non esiste una quota fissa, consigliamo di lasciare al capo spedizione una mancia di 50 euro a persona a fine viaggio, sarà poi lui a suddividerla tra tutto il personale staff.

COSA E' MILLE BATTUTE?
MILLE Battute è un modo per raccontare il vissuto di un viaggio. Raccontarlo in modo semplice e lineare attraverso gli strumenti che ci sono più congeniali partendo da due punti fondamentali la CURIOSITA' di conoscenza e l'APPROFONDIMENTO delle culture.
Lo faremo coniugando gli strumenti di comunicazione del nostro tempo unitamente al mezzo di comunicazione più antico che esista ovvero la scrittura. La finalità di ogni viaggio, sarà quello di osservare con i nostri occhi la realtà che ci circonda per trasformarla in un racconto personale. In questo modo potremo imprimere nella nostra memoria ciò che abbiamo osservato e lo faremo in modo strettamente soggettivo perchè medesime situazioni verranno vissute, osservate e raccontate in modo diverso da ognuno di noi.
Il segreto di ogni lavoro sta nella CURIOSITA' che ognuno di noi ha tutte le volte che entra in contatto con situazioni che lo stimolano e che gli permettono di SPRIGIONARE la propria FANTASIA.
Al termine del viaggio ognuno avrà "scritto le sue storie".
Il compito dei nostri accompagnatori è quello di mettervi nella condizione di vivere direttamente la vita della gente che incontreremo lungo il cammino ... sarete poi voi con la vostra fantasia a decidere come raccontarle.
Perchè MilleBattute? Perchè 1000 battute è uno spazio ideale nel quale muoversi, nè troppo breve e neanche troppo lungo.
Scrivere, Fotografare, Disegnare, Riprendere… o anche solo Guardare con gli occhi
… o ancora meglio Ascoltare le proprie emozioni

Nei nostri viaggi non si corre per vedere di più ma ci si sofferma per vedere meglio!

Maggiori info sulla filosofia dei viaggi www.millebattute.com

SE NON SONO INTERESSATO AL PROGETTO 1000 BATTUTE?
Sarai sempre dei nostri, ognuno di noi viaggia secondo il proprio istinto: OSSERVARE è il vero valore aggiunto di chi sa viaggiare.

Dancalia ETIOPIA 150 € entro 30 giugno Partenza: dal 26 dic. al 7 gen.

Destinazioni Terra Ferma

Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
Valle Omo 26/10/17 11 2.150 € Alta
Dancalia ETIOPIA dal 28/11 al 9/12 - 2.890 € Alta
Dancalia ETIOPIA dal 26 dic. al 7 gen. 13 2.920 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
selam ERITREA 01/12/17 10 2.460 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
UGANDA 04/08/17 10 3.680 € Alta
UGANDA 26/12/17 13 3.610 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
Rajasthan INDIA da ottobre a aprile - 1.750 € Alta
Orissa INDIA dal 26/12 al 7/1 - 2.600 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
MAROCCO Atlantico dal 23/9 al 3/10 11 1.160 € Alta
MAROCCO colori della storia dal 28/10 al 3/11 - 470 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
festa Likumbi ZAMBIA 17/08/17 - 2.890 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
Giava e Sulawesi INDONESIA 04/08/17 - 2.990 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
IRAN profumo antico dal 1 al 14 ottobre - 2.390 € Alta
Destinazione Partenza Durata Prezzo Dispo
EGITTO lungo il Nilo 18/03/18 - 900 € Alta

Esplora, Viaggia e Naviga con Noi